Produttori delle valli del Pignone e del Casale

Italia - Ortaggi e conserve vegetali

Con poco più di 600 abitanti il comune di Pignone è da sempre conosciuto per la sua tradizione orticola legata alle patate, al granturco dall’asciutto e ai fagioli fra cui il cenerino, il borlotto detto lumè, il cannellino e il fagiolo dell’aquila originario di Pignone. Gli agricoltori delle valli del Pignone e del Casale hanno costituito un’associazione, stilato un disciplinare di produzione e dato vita a un progetto di recupero di ecotipi varietali e di filiera corta partecipando a tutti i mercati del territorio. I prodotti sono stati inseriti nella ristorazione scolastica innescando un circuito virtuoso che in pochi anni ha portato al recupero di terre incolte e all’apertura di nuove aziende agricole. Le procedure di riattivazione dell’attività agricola e la sua ristabilita valenza economica possono far ritenere il "modello Pignone" un esempio per tutte le realtà agricole della Val di Vara. L’ultimo fine settimana di agosto si svolge a Pignone la Festa degli orti che coinvolge tutti gli abitanti in un mercato contadino ricco di offerte della gastronomia locale. Obiettivo: l’ulteriore riduzione delle terre incolte e l’allargamento del numero dei membri dell’associazione.

Area di produzione
Pignone, provincia di La Spezia


Contatti

Referente
Agnese Barilari
Tel. +39 0187 887623 - 360 457116
Fax +39 0187 887003
agnesebarilari@gmail.com