Custodi dei castagneti della Val Mongia

Italia - Frutta fresca, secca e derivati

La comunità dei custodi del castagneti della val Mongia nasce dalla volontà di tutelare un territorio che da sempre ha al centro della sua cultura e della sua economia la castagna. Un territorio che con il passar del tempo ha vissuto – come altre zone – l’abbandono della montagna e allo stesso tempo dei castagneti. Questo progressivo abbandono è stato accompagnato dall’impoverimento culturale, sociale ed economico della montagna, un processo che sta mettendo a rischio anche l’assetto idrogeologico degli ambienti montani, come possono testimoniare le frequenti frane. La comunità nasce con l’obiettivo di salvaguardare il paesaggio della val Mongia attraverso lo studio delle problematiche legate alla coltivazione della castagna, ricercando soluzioni ambientalmente sostenibili per affrontare le malattie e i parassiti. Realizzando una filiera che consenta a realtà locali come le Pro Loco, le panetterie, le pasticcerie e i ristoranti di utilizzare castagne della val Mongia per produrre o vendere biscotti, dolci, pane, birra. La comunità studia come recuperare i manufatti legati al castagneto in collaborazione con la facoltà di architettura del Politecnico di Torino e ha accompagnato la creazione di un castagneto didattico visitabile, con passeggiate e ciaspolate, aperto alle scolaresche, associazioni, dopolavoro e gruppi organizzati.

Area di produzione
Val Mongia, provincia di Cuneo, Piemonte

Contatti

Referente
Ettore Bozzolo
Tel. +39 339 1751720
ettorebozzolo57@gmail.com
DelItSdGTM14