Terra Madre Terra Madre - Choose your language Ministero delle politiche agricole forestali Regione Piemonte Comune di Torino Slow Food
Barkà Karina (grazie Karina)

Bernadette Monnè si appresta a lasciare il Burkina Faso per partecipare a Terra Madre 2010. Dopo le edizioni del 2006 e del 2008, in cui è stata nostra ospite, Bernadette tornerà presto in Italia: non vediamo l’ora di stare nuovamente insieme alla nostra grande amica.
Bernadette parteciperà in rappresentanza dell’ASVT Dollebou (che in lingua bissà vuol dire “per il domani”), associazione femminile per la salvaguardia dei valori tradizionali formata da un gruppo di circa 200 donne che producono con i semi di karitè il burro e altri derivati, anche di tipo alimentare. Il burro di karitè è conosciuto ai più per il suo impiego nell’industria cosmetica ma in Burkina Faso e in altri Paesi del Sahel viene utilizzato innanzitutto a scopo alimentare: si tratta infatti di un ottimo grasso vegetale usato per la cottura di cibi, derivato dai semi dell'albero omonimo.

Grazie all'incontro con Bernadette, mia moglie Dida Neirotti e io ci siamo impegnati come volontari e siamo entrati in contatto con l’associazione Sole Onlus di Collegno (TO), che ha dato fiducia a noi e al progetto che abbiamo costruito con Bernadette e con le 200 donne Dollebou di Ouagadougou (la capitale del Burkina Faso) e di Garango (circa 180 chilometri a sud-est dalla capitale). Oggi noi siamo parte integrante ed attiva dell’associazione SOLE Onlus per tutti i progetti in Mozambico, in Burkina Faso ed in Niger.

Il progetto KARINA (KARitè in burkINA) è nato con lo scopo di accompagnare la trasformazione del gruppo femminile ASVT Dollebou in una piccola impresa in grado di produrre e commercializzare a livello nazionale e internazionale il burro di Karitè ed altri prodotti derivati, continuando a utilizzare tecniche naturali e tradizionali nel pieno rispetto dell’ambiente, della biodiversità e del territorio. Il progetto, finanziato dalla Regione Piemonte per il 2007-2009, ha portato acqua ed energia elettrica nella sede ASVT Dollebou di Garango, costruito un edificio di 250 m2 in cui si è organizzata la produzione del burro di karitè con semplici e moderni macchinari prodotti da aziende del Burkina Faso. Si è inoltre acquisto un terreno a Ouagadougou dove in futuro si costruirà un negozio per la vendita dei prodotti a marchio KARINA.

Tutto questo non sarebbe stato possibile senza Terra Madre, da cui, per tre edizioni successive, ci è arrivato lo stimolo a ospitare una delle delegate all’evento di Torino.
Grazie all’associazione Sole Onlus e all’attenzione della Regione Piemonte nei confronti dei Paesi del Sahel, nel 2008 è partito il nostro progetto, che durerà nel tempo.
Lo scopo fondamentale è quello di creare le condizioni concrete di speranza per le donne della associazione Dollebou e delle loro famiglie affinché il loro futuro diventi, attraverso il loro lavoro, migliore e con prospettive di autonomia e di reddito.
L'associazione ASVT Dollebou, con il suo marchio KARINA vuole diventare un’impresa capace di trovare e mantenere il proprio spazio sui mercati locali ed internazionali con i suoi prodotti a base di burro di karitè partendo da un prodotto certificato e di qualità. Per raggiungere questo scopo sono necessari altri sforzi e interventi strutturali (completamento edifici, acquisizione di strutture e laboratori, avvio e conseguimento del marchio ECO-CERT per il burro di karitè, formazione tecnica) che verranno portati avanti con un nuovo progetto chiamato KARINA II (2011-2012). Intanto nel 2010, grazie ai fondi del 5 per mille della Associazione SOLE ed all’appoggio economico della Fondazione Rita Levi Montalcini di Roma partirà un corso biennale di alfabetizzazione a cui parteciperanno 60 donne della ASVT Dollebou di Garango.

A Bernadette Mònne, la sua famiglia e tutte le donne Dollebou ormai siamo legati da vincoli di amicizia tali da rendere la nostra azione piacevole ed entusiasmante.
Quindi “Barkà Karina” (Grazie Karina) e benvenuta Bernadette a Torino in rappresentanza delle tue favolose donne Dollebou. Grazie per i grandi insegnamenti di vita che abbiamo ricevuto e per la vostra dignità e passione.

Contatti:
Gianfranco Molinar Min Beciet e Dida Neirotti
gfmolinar@tiscalinet.it
info@soleonlus.org

Per maggiori informazioni:www.soleonlus.org



archivio voci Archivio
 
 
 
 
 
 
Notizie di Terra Madre
  Italia - 26/02/2013  
  Nuovi paradigmi contro il land grabbing  
  Gandhi ha affermato che su questa terra ci sono abbastanza risorse per tutti, ma esse non sono sufficienti a causa dell’avidità di pochi: l’avidità genera povertà. Dal 2009 in Africa...
 
   
 Archivio

Fondazione Terra Madre C.F. 97670460019 • Note legali Powered by Blulab