Terra Madre Terra Madre - Choose your language Ministero delle politiche agricole forestali Regione Piemonte Comune di Torino Slow Food
Io, mia moglie e Bernadette

In occasione dell’incontro di Terra Madre 2006 io e mia moglie Iolanda abbiamo ospitato nella nostra casa Bernadette Monnè, delegata proveniente dal Burkina Faso.
Bernadette ha partecipato al meeting di Torino in rappresentanza dell’Asvt Dollebou (“per il domani” in lingua bissà), associazione femminile per la salvaguardia dei valori tradizionali formata da un gruppo di circa 200 donne che producono burro di karitè e altri derivati anche di tipo alimentare. Il burro di karitè è conosciuto ai più per il suo impiego nell’industria cosmetica ma in Burkina Faso e in altri Paesi del Sahel viene utilizzato innanzitutto a scopo alimentare: si tratta infatti di un ottimo grasso vegetale usato ad esempio nei condimenti.

Impressionati e colpiti dai racconti di Bernadette sul suo Paese, sul modo in cui le donne Dollebou vivono e lavorano e sulle difficoltà che quotidianamente affrontano nella vita e nella società Burkinabè, ci è venuta voglia di fare qualcosa per aiutarla concretamente.
Grazie a lei ci siamo impegnati in modo attivo nel volontariato e siamo entrati in contatto con una piccola onlus, la Sole Onlus di Collegno (Torino) , che ha dato fiducia a noi e al progetto che stavamo costruendo con Bernadette e con le 200 donne Dollebou di Ouagadougou (capitale del Burkina Faso) e di Garango (circa 180 chilometri a sud-est dalla capitale).



Il progetto KARINA (KAritè in burkINA) è nato con lo scopo di accompagnare la trasformazione del gruppo femminile Dollebou in una piccola impresa in grado di produrre e commercializzare a livello nazionale e internazionale il burro di Karitè e gli altri prodotti, continuando a utilizzare tecniche naturali e tradizionali.
Oggi tutta l’attività di raccolta, trasformazione e produzione del burro di karitè avviene manualmente dalle donne dell’associazione. Con questo progetto si intende portare acqua ed energia elettrica nella sede Dollebou di Garango, costruire un capannone in cui organizzare la produzione del burro e installare moderni ma semplici macchinari con il molteplice scopo di alleviare la fatica fisica e consentire una produzione costante e di qualità certificabile.



Tutto questo non sarebbe stato possibile senza Terra Madre, da cui ci è arrivato lo stimolo a ospitare uno dei delegati all’evento di Torino.
Grazie all’associazione Sole Onlus e all’attenzione della Regione Piemonte nei confronti dei Paesi poveri del Sahel, nel 2008 è partito il nostro progetto, che durerà nel tempo: lo scopo primario è di portare un contributo concreto e una speranza in uno dei Paesi più poveri del mondo dove la sovranità e la sicurezza alimentare non sono ancora un diritto.
Con Bernadette Mònne, la sua famiglia e le donne Dollebou abbiamo costruito una splendida amicizia che ci ha permesso di visitare il Burkina Faso e che ci riporterà a Torino Bernadette e altri membri Asvt attivi nel progetto KARINA in occasione di Terra Madre 2008.

Contatti:
Gianfranco Molinar Min Beciet
gfmolinar@tiscalinet.it


archivio voci Archivio
 
 
 
 
 
 
Notizie di Terra Madre
  Italia - 26/02/2013  
  Nuovi paradigmi contro il land grabbing  
  Gandhi ha affermato che su questa terra ci sono abbastanza risorse per tutti, ma esse non sono sufficienti a causa dell’avidità di pochi: l’avidità genera povertà. Dal 2009 in Africa...
 
   
 Archivio

Fondazione Terra Madre C.F. 97670460019 • Note legali Powered by Blulab