Terra Madre Terra Madre - Choose your language Ministero delle politiche agricole forestali Regione Piemonte Comune di Torino Slow Food
 
 Consenso privacy
La rete > Mercato della Terra in Libano
 
Dopo quello di Hamra il Libano inaugura un nuovo Mercato della Terra a Beirut. E tra sumac, kechek, frutti e ortaggi biologici le strade si tingono di nuovi colori ed effondono nuovi profumi

Dal 13 dicembre del 2012 le strade di Beirut si sono tinte di nuovi colori. Quelli della frutta e della verdura biologica di stagione, del sumac (una spezia dal colore rosso scuro e dal gusto agrumato) dei pani sottili cotti sul saj (una piastra convessa di metallo) e del miele di cedro, del kechek (grano fermentato, profumato con erbe aromatiche e conservato in olio di oliva) e dei barattoli contenenti le conserve mouneh, dell’olio di oliva e del vino. Li si può trovare – e gustare – presso il nuovo Mercato della Terra della città, il Souk el Ard di Sodeco Ashrafyeh, inaugurato in concomitanza con lo scorso Terra Madre Day.

Questa importante novità si trova nel cuore della città, in una cornice disegnata da palazzi moderni, uffici e ristoranti. Al momento conta, ogni giovedì dalle otto del mattino alle due del pomeriggio, sulla presenza di una quindicina di produttori, ma i suoi animatori si stanno dando da fare per inserire nuovi rappresentanti del cibo libanese buono, pulito e giusto: un pescatore, un produttore di latticini, un apicoltore biologico e molto altro ancora.

Lo scopo del progetto, come per l’altro Mercato della Terra cittadino, quello di Hamra, consiste nel rivitalizzare la produzione locale di un cibo che sia l’immagine della cultura alimentare del Libano, una terra prolifica come il lavoro dei suoi agricoltori e nutrice come i loro gesti. Non ultimo, l’obiettivo sta anche nel ricostruire un rapporto diretto tra piccoli produttori e consumatori responsabili, un rapporto che troppo spesso è stato censurato dall’impatto degli alimenti dell’agroindustria. Ogni mercato getta un seme di speranza, e traccia un solco importante nell’idea di una nuova agricoltura, nutrita di saperi e tradizioni.

Mercato della Terra di Ashrafyeh (Souk el Arad)
Sodeco, Damascus Road, Beirut
Tutti i giovedì dalle 8 del mattino alle 2 del pomeriggio
www.mercatidellaterra.it
 
 
Notizie di Terra Madre
  Italia - 26/02/2013  
  Nuovi paradigmi contro il land grabbing  
  Gandhi ha affermato che su questa terra ci sono abbastanza risorse per tutti, ma esse non sono sufficienti a causa dell’avidità di pochi: l’avidità genera povertà. Dal 2009 in Africa...
 
   
 Archivio

Fondazione Terra Madre C.F. 97670460019 • Note legali Powered by Blulab