Terra Madre Terra Madre - Choose your language Ministero delle politiche agricole forestali Regione Piemonte Comune di Torino Slow Food
 
 Consenso privacy
Comunicati Italia
La Lombardia al Salone del Gusto e Terra Madre
 

 


La grande sfida delle città del futuro sarà la pianificazione di un nuovo assetto di infrastrutture e servizi in grado di creare una filiera agroalimentare funzionale rispetto alle esigenze di innovazione e sostenibilità delle aree metropolitane. In questa direzione è orientato il progetto Nutrire Milano, promosso da Slow Food Italia, dall’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e dal Dipartimento INDACO del Politecnico di Milano. Pensato anche in prospettiva Expo2015, ha l’obiettivo di rendere il capoluogo lombardo e il Parco Agricolo Sud di Milano un modello virtuoso relativamente alla produzione agricola, alla trasformazione alimentare e alla distribuzione. All’interno del Salone del Gusto e Terra Madre (Torino, Lingotto Fiere e Oval, dal 25 al 29 ottobre 2012), il tema dell’agricoltura metropolitana sarà uno dei focus della regione Lombardia.
Proprio di questi temi si discuterà nella Conferenza di giovedì 25 Nutrire la città è facile (ore 18, Sala Rossa). Partecipano: Maurizio Mariani, presidente Risteco, Anna Meroni, Politecnico di Milano, Roberta Sonnino, Università di Cardiff (UK), Jean-Pierre Williot, direttore del gruppo Alimentation, Università Rabelais di Tours (Francia), Najib Mikou, presidente di Maroc Taswiq (Marocco), Rachel Mamane, Slow Food New York City (USA), e Alberto Arossa, Slow Food Italia.
I Presìdi Slow Food lombardi


Si allunga la lista dei Presìdi lombardi con i progetti di tutela e promozione della razza Varzese (biunda in dialetto) e della sardina essiccata tradizionale del lago d’Iseo.


Un tempo diffusissima nel tratto appenninico e nella pianura tra le regioni Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Liguria, la razza Varzese è ormai ridotta a poco più di 200 capi. Il Presidio da poco avviato sta cercando di reintrodurla sul mercato sostenendo i pochi allevamenti rimasti attraverso la valorizzazione della filiera della carne. Il presidio è stato realizzato nell’ambito del progetto Nutrire Milano.


Sul lago D’Iseo, in provincia di Brescia, l’intervento della rete mira a conservare l’antica tecnica di pesca e di lavorazione delle sardine che, dopo essere state pescate, vengono lasciate riposare 48 ore sotto sale ed essiccate per circa un mese.
Al Salone del Gusto e Terra Madre, questi prodotti si possono assaggiare insieme a tutti gli altri Presìdi lombardi nell’area regionale dedicata del padiglione 2 di Lingotto Fiere. Di seguito l’elenco completo:



  • Agrì di Valtorta - comuni di Valtorta e Ornica (Bg)

  • Bagòss di Bagolino - Bagolino (Bs)

  • Bitto storico - valli di Albaredo e Gerola e alpeggi confinanti (So)

  • Pannerone di Lodi - Lodi

  • Stracchino all’antica delle valli orobiche - valli alpine della provincia di Bergamo


Osteria dell’Alleanza e Piazza della pizza


A due anni dall’inaugurazione dell’Alleanza tra cuochi italiani e i Presìdi Slow Food, progetto avviato proprio in occasione del Salone del Gusto 2010, i ristoratori lombardi celebrano questa unione nella cucina dell’Osteria dell’Alleanza, al primo piano della galleria visitatori, alternandosi in preparazioni e ricette che prevedono l’utilizzo dei prodotti contrassegnati dal logo dei Presìdi Slow Food. Gli chef lombardi che collaborano al menù dell’Osteria:



  • Giovedì 25, ore 14,30, Maria Stella Saltini, trattoria Cavalier Saltini, Pomponesco (Mn)

  • Sabato 27, ore 13,30, Juan Jose Lema, trattoria Mirta, Milano


 


Esordisce quest’anno, nel collegamento tra padiglione 3 e Oval, un nuovo progetto legato all’Alleanza: la Piazza della pizza, in cui più di venti pizzaioli da tutt’Italia si cimentano sul tema tradizione vs innovazione, sfornando la migliore pizza napoletana preparata con prodotti dei Presìdi e ingredienti di primissima qualità. Ecco gli specialisti della pizza con dimora a Milano e dintorni:



  • Giovedì 25, ore 20, Pizza a chilometro “ravvicinato”, con Fabrizio Pasinelli, Pizzeria al Castello, Cividate al Piano (Bg), in collaborazione con Molino Quaglia e l’Università della Pizza di Vighizzolo d’Este (Pd).

  • Venerdì 26, ore 16, Il gusto di rimettersi in gioco, con Carmine Nasti, Pizzeria Capri (Bg), in collaborazione con Molino Quaglia e l’Università della Pizza di Vighizzolo d’Este (Pd).

  • Venerdì 26, ore 20, Mister Pizza, con Corrado Scaglione, Associazione Verace Pizza Napoletana, vincitore del Pizza World Championship 2011, Enosteria Lipen, Canonica Lambro (Mi).


Non solo Milano protagonista ma tutto il territorio lombardo che arricchisce con le sue eccellenze gastronomiche la proposta di Laboratori del Gusto, Appuntamenti a Tavola, Teatri del Gusto e Incontri con l’Autore. Ecco gli eventi in cui sono protagonisti chef, prodotti e produttori provenienti dalla Lombardia:


Laboratori del Gusto



  • Giovedì 25, ore 14,30, Prosciutti dei Presìdi Slow Food e Franciacorta Contadi Castaldi. Le selezioni di Franciacorta Contadi Castaldi (Brut, Satèn 2008, Soul Satèn 2005, Rosé) e i pani a lievitazione naturale di Davide Longoni nobilitano una degustazione con i Presìdi, esempi concreti di un lavoro basato su qualità, recupero di saperi e tecniche tradizionali, rispetto delle stagioni e benessere animale.

    • Giovedì 25, ore 14,30, Coffee break: l’uso innovativo del caffè nelle birre artigianali italiane. L’utilizzo di materie prime particolari ha da subito caratterizzato molti birrifici artigianali italiani. Tra i tanti ingredienti non poteva mancare il caffè, oggetto di autentica venerazione in Italia. In un insolito coffee break con luppoli e malti, in degustazione anche la Donker di Extraomnes di Marnate (Va).

    • Giovedì 25, ore 19,30, Effervescenti anni ’90: Italia o Francia? Per gli amanti delle bolle di qualità, un’occasione per confrontare maison italiane e francesi sul banco d’esame degli anni Novanta. Dalla Lombardia: Oltrepò Pavese Metodo Classico Brut Nature Profilo 1996 Andrea Picchioni e Franciacorta Brut Cuvée Anna Maria Clementi 1997 Ca’ del Bosco.

    • Venerdì 26, ore 12, I formaggi delle Orobie. Sulle Prealpi Orobiche si producono formaggi di qualità assoluta, molti dei quali sono tutelati dal progetto dei Presìdi. In questa degustazione: bitto storico, agrì di Valtorta e stracchino all’antica delle valli Orobiche. Abbinamento con vini rossi e spumanti delle rispettive valli.

    • Venerdì 26, ore 12, La Cornucopia del Po: tra pani e pesci, vini, formaggi e mostarde. Il Grande Fiume italiano è un concentrato di biodiversità alimentare. In questo Laboratorio si attraversano le province di Pavia, Lodi, Cremona e Mantova per provare il latte crudo delle produzioni locali, granone lodigiano, raspadura con mostarde, pani a lievitazione naturale e pesce in agrodolce, il tutto accompagnato dagli spumanti dell’Oltrepò.

    • Venerdì 26, ore 14,30, Oltre i 700: quant’è alta la viticoltura? Sei casi di viticoltura di montagna per capire fino a quale altitudine può spingersi la vite. L’azienda Fay di San Giacomo di Teglio (So) porta l’esperienza della produzione vinicola tra i monti valtellinesi.

    • Venerdì 26, ore 14,30, Fermenti nella Nicchia. Tra tutte le “nicchie” enogastronomiche del nostro territorio, una panoramica dei prodotti del Giarolo –territorio tra Piemonte e Lombardia che coinvolge le valli Grue e Staffora: vini di Vigneti Massa e Podere il Santo, birra Montegioco, miccone dell’Oltrepò, salame nobile del Giarolo e salame di Varzi, montèbore e pôm a möj di Casalnoceto.

    • Venerdì 26, ore 19,30, Riesling renano, al di là e al di qua delle Alpi. Proposta comparativa tra riesling di territori, stili, personalità e interpretazioni differenti. Il contributo lombardo è dell’azienda agricola Bruno Verdi di Canneto Pavese (Pv).

    • Venerdì 26, ore 19,30, Dalla montagna al lago: il grano saraceno della Valtellina incontra la sardina affumicata del lago D’Iseo. Vittorio Fusari, chef della Dispensa Pani e Vini di Franciacorta di Adro (Bs), e alfiere di molti progetti Slow Food, interpreta due originali ricette con il grano saraceno valtellinese e la sardina essiccata del lago d’Iseo, entrambi Presìdi Slow Food. In abbinamento i vini della Valtellina e Franciacorta.

    • Domenica 28, ore 19,30, Amara Italia: cocktail bitter da Torino a Marsala. Insieme a Tommaso Cecca, barman del Trussardi Cafè di Milano, si parte per l’Italia degli amari e dei liquori. Tra le stazioni, anche Milano con assaggi a base di Campari e Branca: Tommaso rivisita tutti gli ingredienti sotto forma di aperitivo.

    • Domenica 28, ore 19,30, A latte crudo dai pascoli di tutto il mondo. Dall’Europa al Sudamerica, una carrellata di progetti Slow Food nel mondo caseario. Anche la Lombardia protagonista con due noti Presìdi della montagna bresciana: il bagòss di Bagolino e il fatulì della Val Saviore.

    • Lunedì 29, ore 12, Pane, prosciutto e Franciacorta Contadi Castaldi. Ai prosciutti di Carlo Dall’Ava del prosciuttificio Dok di San Daniele (Ud) sono abbinati il pane a lievitazione naturale del lombardo Davide Longoni e le selezioni di Franciacorta Contadi Castaldi (Brut, Satèn 2008, Soul Satèn 2005, Rosé).

    • Lunedì 29, ore 12, Alice nel Parco Sud. Laboratorio con due realtà del territorio milanese: il Parco Sud grazie ai suoi produttori, e l’Erba Brusca, grazie ad Alice Delcourt, in un brunch con preparazioni a base di erbe spontanee e di carne di razza Varzese, Presidio Slow Food.

    • Lunedì 29, ore 17, La mixology secondo Dario Comini. Dario Comini, indiscusso precursore della molecular mixology italiana, gestisce a Milano il Nottingham Forest, considerato uno dei 50 bar più importanti del mondo. Occasione per saggiare il talento di Dario e vivere un’esperienza unica in cui la mixology si unisce al design, al gioco e al piacere del degustatore.




Appuntamenti a Tavola



  • Sabato 27, ore 20,30, Cena dell’Alleanza, Albergo dell’Agenzia, via Fossano 21, Pollenzo (Cn): l’Alleanza tra i cuochi e i Presìdi Slow Food riunisce ristoranti e osterie che combinano il piacere della cucina alla responsabilità verso chi produce le materie prime. Per onorare questo sodalizio, quattro cuochi di altrettanti ristoranti, propongono una cena all’insegna dei prodotti locali e sostenibili. In prima linea la cucina mantovana rappresentata dai piatti della Locanda delle Grazie di Curtatone.

  • Domenica 28, ore 13, Una madia di sapori al pastificio Defilippis, Pastificio DeFilippis, via Lagrange 39, Torino: Michele Valotti, chef del ristorante La Madia di Brione (Bs), in cucina si concentra sulla tradizione bresciana, con ricette che spaziano tra quelle legate al lago d’Iseo e quelle della Valtrompia. Al Salone del Gusto e Terra Madre, Michele presenta i suoi piatti composti di materie prime di assoluta qualità.

  • Domenica 28, ore 19,30, Jiao zi, i ravioli cinesi. Lo chef Ling Ai Chih del ristorante Zheng Yang di Torino, prepara otto tipi di jiao zi in abbinamento al tè verde long jing e ai bianchi del Consorzio per la tutela del Lugana.

  • Domenica 28, ore 20,30, 4 per cento, gruppo Abele – fabbrica delle “e”, Corso Trapani 91B, Torino: nell’appuntamento dedicato ai giovani ristoratori, non potevano mancare anche le bottiglie dei vignaioli emergenti: da Ponte in Valtellina (So), le bottiglie di Davide Fasolini dell’azienda Dirupi.

  • Domenica 28, ore 20,30, America Latina: Terra Madre incontra l’Italia, Hotel Golden Palace – Winner Restaurant, via dell'Arcivescovado 18, Torino: nell’anno in cui Salone del Gusto e Terra Madre si fondono per dare vita a un unico evento che celebra la centralità del cibo, Massimo Bottura propone una cena senza precedenti che unisce il Nord e il Sud del mondo con cinque cuochi latinoamericani. Tra loro, anche l’uruguagio Matias Perdomo dello stellato Pont de Ferr di Milano.


Teatri del Gusto



  • Venerdì 26, ore 11, Carlo Cracco con TVS: la pentola che non esiste. Carlo Cracco, insieme ad Alberto Capatti, storico dell’alimentazione, e Aldo Colonetti, direttore della rivista Ottagono, è protagonista di un Teatro sul ruolo del design in cucina. Al termine del dibattito, in degustazione i piatti preparati ad hoc dallo chef bistellato patron del ristorante Cracco di Milano.

  • Venerdì 26, ore 13, Vittorio Fusari interpreta le carni dei Presìdi. La ricerca gastronomica di Vittorio Fusari è concentrata sui prodotti locali, trasformati in grandi piatti con le migliori tecniche di cucina. Alfiere del progetto Slow Food dell’Alleanza tra cuochi e Presìdi, si cimenterà con le carni di agnello di Alpago, sambucano, e la pecora con gli occhiali della Val di Fanes.

  • Lunedì 29, ore 16, Cronache golose: i piatti che hanno fatto la storia. Don Alfonso 1890. Le bollicine dell’azienda Bellavista di Franciacorta arricchiscono la cena della famiglia Iaccarino e al loro storico ristorante sorrentino: il Don Alfonso 1890.


Incontri con l’Autore



  • Domenica 28, ore 13, Alti connubi: il bitto storico e i rossi di Valtellina. Il bitto storico, Presidio Slow Food, è un formaggio profondamente legato alle Orobie. Paolo Ciapparelli, responsabile del Consorzio di salvaguardia bitto storico, e Giuseppe Giovannoni, produttore, lo raccontano assaggiando un bitto dell’alpe Pescegallo Foppe (estate 2010) e un bitto dell’alpe Bomino Soliva (estate 2002). In abbinamento i vini di Ar.Pe.Pe., blasonata cantina valtellinese.


Al Salone del Gusto e Terra Madre, i Master of Food di Slow Food Educa propongono due corsi per imparare cucinando: Orticultura e Cucina senza sprechi, dedicati alla produzione e al consumo sostenibile e rivolti ai visitatori italiani e stranieri. Tra le attività del Master Cucina senza sprechi, Alice Delcourt, padrona di casa dell’Erba Brusca di Milano, e Gilberto e Marcella Venturini, già osti dell'Ochina bianca di Mantova, guidano i mini-corsi intitolati Anche la polenta ha sette vite e I mille volti delle verdure.


Quando: giovedì e venerdì: 11,30; 15; 18,30; sabato e domenica: 11,30; 18,30; lunedì: 11,30; 15 Quanto: 120 minuti Dove: Cucina didattica – Spazio Slow Food Educa, Oval


Il Mercato italiano riassume la varietà e ricchezza del patrimonio gastronomico di ciascuna regione: dalle province lombarde, il meglio della produzione agroalimentare e non solo.


Aceto



  • Acetificio Mengazzoli - Levata di Curtatone (Mn)


Birra



  • Associazione Culturale Unionbirrai - Milano (Mi)

  • B.A.B.B. srl Birrificio Artigianale Bassa Bresciana - Manerbio (Bs)

  • Birrificio L’Orso Verde Snc - Busto Arsizio (Va)

  • Birrificio Lambrate - Milano

  • Niubru Brewfist - Codogno (Lo)


Caffè



  • L'Art Caffè Torrefazione snc - Fornovo San Giovanni (Bg)

  • Torrefazione Caffè Salomoni srl - Mantova


Cereali



  • Tradizioni Padane srl - Gottolengo (Bs)


Conservati



  • Le Tamerici Srl - San Biagio di Bagnolo (Mn)


Dolci



  • Divita srl, Ricola - Gallarate (Va)


Formaggi



  • Aristeo S.r.l. - Rancio Valcuvia (Va)

  • Azienda Agricola Gritti Bruno & Alfio S.s., Quattro Portoni - Cologno al Serio - (Bg)

  • Caseificio Carena Angelo e Figli snc - Caselle Lurani (Lo)

  • Consorzio per la Tutela del Formaggio Grana Padano DOP - Regione Lombardia - Desenzano del Garda (Bs)

  • Cooperativa Valle di Bagolino - Bagolino (Bs)

  • Latteria Sociale di Valtorta - Valtorta (Bg)

  • Latteria Sociale Valtellina - Delebio (So)

  • Valli del Bitto Trading spa - Gerola Alta (So)


Gastronomia



  • Marvit srl – Bedizzole (Bs)


Pane



  • Panificio Freddi - Mantova


Pesce



  • Soardi Fernando - Monte Isola (Bs)


Servizi



  • Distretto Agroalimentare di Qualità della Valtellina - Regione Lombardia - Sondrio

  • E.R.S.A.F. Regione Lombardia - Milano

  • PromoImpresa Azienda Speciale Camera di Commercio di Mantova - Mantova

  • Provincia di Pavia, Ente Capofila del Sistema Turistico Po di Lombardia - Regione Lombardia - Pavia (Pv)


Spiriti



  • Pernod Ricard Italia spa, Amaro Ramazzotti - Milano

  • Rossi d'Angera Distillatori srl - Varese


Vino



  • Consorzio Tutela Lugana doc - Sirmione (Bs)


Varie



  • Antiche Tinture Laboratorio Alchemico di Gabriella Baiguera - Desenzano Del Garda (Bs)

  • Cedral Tassoni spa Salò - Brescia


Grazie all’applicazione SGTM si possono ricercare tutti gli espositori ed eventi a seconda dell’area geografica, del settore merceologico o dell’area tematica.


Scarica gratuitamente la app ufficiale del Salone del Gusto e Terra Madre per iOS (http://goo.gl/Mf7FU ) e Android (http://goo.gl/0d5jJ ) e da Samsung Apps (http://goo.gl/OV10b).

 
 
Fondazione Terra Madre C.F. 97670460019 • Note legali Powered by Blulab