Terra Madre Terra Madre - Choose your language Ministero delle politiche agricole forestali Regione Piemonte Comune di Torino Slow Food
 
 Consenso privacy
Comunicati Italia
La Puglia al Salone del Gusto e Terra Madre
 

La Puglia, uno dei territori italiani più ricchi di biodiversità, cultura gastronomica e patrimonio alimentare, porta al Salone del Gusto e Terra Madre (Torino, Lingotto Fiere e Oval, dal 25 al 29 ottobre) un programma di appuntamenti per far conoscere non solo la cucina regionale, ma anche la filiera che compone ciascuna produzione tradizionale del territorio. In particolare, lo spazio istituzionale pugliese, gestito dalla Regione Puglia e da Slow Food Puglia, diventa il luogo d’incontro tra produttori di grano e olio. Un percorso per scoprire cosa caratterizza l’olivicoltura pugliese, cosa la differenzia e la valorizza rispetto alle altre produzioni mediterranee, e come si compone il mondo cerealicolo di un territorio da sempre considerato il “granaio d’Italia”. Attività, eventi e degustazioni vedono coinvolti gli espositori pugliesi e le comunità del cibo di tutto il mondo, un confronto per capire cosa significhi unire in un unico evento, per la prima volta, il Salone del Gusto e Terra Madre.


I Presìdi Slow Food pugliesi al Salone del Gusto e Terra Madre


Primato regionale per la Puglia che con 5 nuovi Presìdi, insieme alla Sicilia, è la regione italiana che porta al Salone del Gusto e Terra Madre il maggior numero di novità tra i progetti della rete di Slow Food. Ecco le cinque new entry:


- Albicocca di Galàtone


 


Tipica della zona del Salento leccese, questa varietà di albicocca piuttosto precoce è conosciuta per l’intenso profumo e per il caratteristico gusto molto dolce. Oggi non rimangono che alcune decine di alberi nei pochi frutteti ancora attivi. Il Presidio intende aiutare i produttori a reimpiantare gli albicocchi e riportare sul mercato il frutto, anche grazie alla sua trasformazione in conserve e confetture. Area di produzione: comuni di Galàtone, Nardò, Secli e Sannicola (provincia di Lecce).


- Cece nero della Murgia Carsica


Sono molte le varietà di cece nero in Puglia, ma solo quello della Murgia Carsica è piccolo, uncinato e molto rugoso. Facile da coltivare, era seminato fin dall'Ottocento e consumato dalle famiglie rurali, solite destinarlo alle partorienti perché considerato un alimento leggero ma ricco di nutrienti. Il Presidio coinvolge una decina di produttori che conservano ancora il seme di questo cece e che, uniti in un’associazione, vogliono far conoscere il prodotto fuori dal territorio barese, recuperando quella che un tempo era una delle coltivazioni più apprezzate del territorio. Area di produzione: i comuni di Altamura, Acquaviva delle Fonti, Cassano, Sammichele e aree limitrofe (provincia di Bari).


- Fico mandorlato di San Michele Salentino


Negli ultimi anni molti alberi di fico dell’alto Salento sono stati sostituiti dalla più remunerativa coltivazione della vigna. Un danno grave per una zona in cui è tradizione preparare ancora oggi il fico mandorlato, che unisce i sapori dei fichi ancora verdi lasciati essiccare al sole a quelli delle mandorle tostate. Slow Food, in collaborazione con i produttori, ha avviato il Presidio per proteggere questa inestimabile risorsa salentina e il caratteristico paesaggio rurale. Area di produzione: San Michele Salentino e comuni limitrofi (provincia di Brindisi).


 - Pallone di Gravina


Questo formaggio a pasta filata dal gusto piccante e dalla tipica forma sferica, che consentiva di trasportarlo agevolmente durante la transumanza, occupa un posto d’onore nella tradizione casearia dell’alta Murgia. Il Presidio ne sostiene la produzione riunendo due caseifici che lavorano solo latte crudo di allevamenti selezionati, senza impiegare fermenti. Area di produzione: comune di Gravina di Puglia (provincia di Bari).


- Pecora altamurana


Presente da sempre nei territori oggi compresi nel Parco Naturale dell’Alta Murgia, questa razza ovina è particolarmente adatta ai pascoli ricchi di erbe aromatiche, che regalano un sapore unico alle sue carni. Un tempo molto diffusa sul territorio, oggi sopravvive con nemmeno mille capi, che il Presidio vuole tutelare grazie al sostegno del Parco. Area di produzione: provincia di Bari e Parco Naturale dell’Alta Murgia.


Gli altri Presìdi pugliesi presenti alla manifestazione torinese:



  • Biscotto di Ceglie - comune di Ceglie Messapica (Br)

  • Caciocavallo podolico del Gargano - tutto il territorio del Gargano (Fg)

  • Capocollo di Martina Franca - Valle d’Itria nei versanti delle province di Bari, Brindisi e Taranto

  • Capra garganica - promontorio del Gargano (Fg)

  • Fava di Carpino - Carpino (Fg)

  • Mandorla di Toritto - comune di Toritto e aree limitrofe (Ba)

  • Pane tradizionale dell’alta Murgia - Altamura (Ba)

  • Pomodoro fiaschetto di Torre Guaceto - Torre Guaceto, comune di Carovigno (Br)

  • Pomodoro regina di Torre Canne - area costiera nei comuni di Fasano e Ostuni (Br)

  • Vacca podolica del Gargano - promontorio del Gargano (Fg)


Osteria dell’Alleanza e Cucine di Strada


Presìdi Slow Food protagonisti non solo tra le bancarelle del Mercato. A due anni dall’inaugurazione dell’Alleanza tra cuochi italiani e i Presìdi Slow Food, progetto avviato proprio in occasione del Salone del Gusto 2010, i ristoratori pugliesi celebrano questa unione nella cucina dell’Osteria dell’Alleanza, al primo piano della galleria visitatori, alternandosi in preparazioni e ricette che prevedono l’utilizzo dei prodotti contrassegnati dal logo dei Presìdi Slow Food. Gli chef della regione che collaborano al menù dell’Osteria:



  • Giovedì 25, ore 13,30, Vincenzo Elia e Vitale Leonardo, ristorante Tenuta Moreno, Mesagne (Br)

  • Sabato 27, ore 14,30, Cinzia Piccarreta, La Bottega dell’Allegria, Corato (Ba)


Anche la cultura gastronomica popolare pugliese tra le proposte delle Cucine di Strada: nello spazio tra i padiglioni del Lingotto e l’Oval, la braceria-trattoria Gli Sfizietti di Zia Tonia di Alberobello (Ba) porta primi e secondi di carne della tradizione “povera” regionale.


Tutto il territorio pugliese arricchisce con le sue eccellenze gastronomiche la proposta dei Laboratori del Gusto. Ecco gli eventi in cui sono protagonisti chef, prodotti e produttori provenienti dalla Lombardia:



  • Giovedì 25, ore 19,30, Magia a colori: i bianchi formaggi freschi dell’arte casearia pugliese e i vini rosati. Fior di latte con sieroinnesto, fagottino di ricotta, pampanella, burrata, giuncata e fior di latte sono alcune delle specialità pugliesi in degustazione in questo incontro. Abbinamento con vini rosati dal Gargano al Salento.

  • Venerdì 26, ore 17, Dolci Presìdi. Tra i Presìdi non mancano dolci e prelibatezze: degustazione golosa attingendo dal paniere dei dolci e dei vini italiani tutelati da Slow Food. Tra le proposte, anche il biscotto di Ceglie e il fico mandorlato.

  • Sabato 27, ore 17, La rete di Terra Madre: il paniere di Torre Guaceto. La comunità del cibo dell’area marina protetta di Torre Guaceto (Br) è composta da contadini, pescatori, viticoltori e olivicoltori. Con l’extravergine biologico l’Oro del Parco da olivi millenari, in assaggio il pane e le friselle ottenuti con il grano Senatore Cappelli e il pomodoro fiaschetto biologico, Presidio Slow Food. In abbinamento i vini ottenuti da varietà locali (susumaniello, negroamaro e ottavianello).

  • Domenica 28, ore 12, L’extravergine di coratina e la burrata di Andria. I migliori oli selezionati dalla Guida agli extravergini 2012 di Slow Food Editore, in accompagnamento a una delle specialità casearie più interessanti della regione, la burrata di Andria (Bt). I vini di Araprì, azienda emergente dell’enologia pugliese, nobilitano la degustazione.

  • Domenica 28, ore 17, Salviamo il paesaggio: vigneti e vini a rischio. Un laboratorio di riflessione e degustazione con alcuni viticoltori “a rischio”: dalla Puglia, la Cantina Bonsegna di Nardò (Le) che parla di installazione di pannelli solari.

  • Domenica 28, ore 19,30, Amara Italia: cocktail bitter da Torino a Marsala. Insieme a Tommaso Cecca, barman del Trussardi Cafè di Milano, si parte per l’Italia degli amari e dei liquori. Tra le stazioni, anche Taranto con i prodotti Borsci.

  • Lunedì 29, ore 12, Il nuovo fermento del Centro-Sud Italia. Alla scoperta di birre del Sud che stanno diventando solide realtà. Guidati da Kuaska, tra i maggiori esperti degustatori in Italia, in degustazione i prodotti dei birrifici B94 di Lecce, Birranova di Triggianello (Ba) e Svevo di Bari.


Personal Shopper


I Personal Shopper del Salone del Gusto e Terra Madre sono studenti dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Cn) che accompagnano i visitatori in un percorso fatto di sapori, odori, immagini, persone. Il tour permette di incontrare i produttori, conoscere e apprendere la complessità della storia dei loro prodotti, scoprire il patrimonio gastronomico del territorio italiano. Le proposte “itineranti” comprendono il percorso del Personal Shopper regionale, un tour enogastronomico alla scoperta dei sapori, delle tradizioni e delle peculiarità di una regione a scelta tra sette splendide destinazioni del nostro Paese, Puglia compresa. I Personal Shopper dedicati allo spazio regionale pugliese offrono un’esperienza sensoriale e umana unica, accompagnata da degustazioni guidate e momenti di confronto con i singoli produttori.


Il Mercato italiano riassume varietà e ricchezza del patrimonio gastronomico di ciascuna regione: dalle province pugliesi, il meglio della produzione agroalimentare e non solo.


Birra



  • Birrificio Birranova di Di Palma Donato - Triggianello (Ba)

  • Birrificio Svevo - Bari


Cereali



  • Azienda Agricola Saverio Verna, I Murgini - Ruvo di Puglia (Ba)

  • F.lli di Gesù snc - Altamura (Ba)

  • Panificio La Panetta di Picerno Giuseppe Carlo - Altamura (Ba)

  • Pastificio Attilio Mastromauro Granoro srl - Corato (Ba)

  • Pastificio Benedetto Cavalieri - Maglie (Le)

  • Selezione Casillo srl - Corato (Ba)


Conservati



  • Azienda Agraria Paolo Petrilli - Lucera (Fg)

  • Azienda Agricola Le Lame ss di Russo A. e G. - Cutrofiano (Le)

  • Azienda Agricola Duca Carlo Guarini - Scorrano (Le)

  • Azienda Agricola Le Cupole - Tricase (Le)

  • Azienda Agricola Valente Nicola - Manfredonia (Fg)

  • Carbone sas di Carbone Fernando & C. - Ugento (Le)

  • Cellina srl - Martano (Le)

  • Essenza Garganica - Vico del Gargano (Fg)

  • Masseria Dauna - Carlantino (Fg)

  • Terre di San Vito – Bari

  • Tocchi di Puglia - Castellaneta (Ta)


Dolci



  • MR di Rossella Tondo - Squinzano (Le)

  • Consorzio per la Valorizzazione e Tutela del Biscotto di Ceglie di Messapica (Br)

  • G.L.A.S. snc di Gena Angela - Santeramo in Colle (Ba)

  • Le Deliziose Pasticceria - Bisceglie (Bt)

  • Mucci Giovanni Srl, Confetteria Mario Mucci - Trani

  • Pasticceria Pezzaro Di Pezzaro R. & C. Snc - Maglie (Le)

  • Terra Apuliae srl - Melissano (Le)


Formaggi



  • Agricola Molino a Vento di Ioanna Domenico - Biccari (Fg)

  • Caseificio Contento Giovanni - Grottagglie (Ta)

  • Caseificio Michele Olanda - Andria (Bt)

  • Consorzio Comunità Produttori Caseari dell’Alto Salento - San Vito dei Normanni (Br)

  • Ente Parco Nazionale dell'Alta Murgia - Gravina in Puglia (Ba)

  • Fattoria La Montagnola di Bisceglia Francesco Saverio - Monte S. Angelo (Fg)

  • Sabatino Michele, Presidio Capra Garganica - Apricena (Fg)


Gastronomia



  • Puglia Alimentare Srl, Consorzio Paniere di Puglia - Martina Franca (Ta)


Miele



  • Apistica Di Mauro - Massafra (Ta)


Olio



  • Agricola d'Antona srl - Oria (Br)

  • Aproli Bari Società Cooperativa Agricola - Bari

  • Armonie Italiane srl - Corato (Ba)

  • Azienda Agricola De Carlo srl - Bitritto (Ba)

  • Azienda Agricola di Micco Pasqua - Trani (Bt)

  • Azienda Agricola Foggiali di Lucia E. Pagliara, Tenuta Foggiali - Ostuni (Br)

  • Azienda Agricola Francesca Stajano - Alezio (Le)

  • Azienda Agricola Franco Tamborino Frisari - Maglie (Le)

  • Azienda Agricola Le Tre Colonne - Giovinazzo (Ba)

  • Azienda S. Oronzo, Azienda Agricola Fabio De Bellis - Monopoli (Ba)

  • Bellanoa sas Società Agricola Di De Simoni Sonia & C. - Lecce

  • C.o.v.a.n Cooperativa Olivicoltori Andriesi, Corona delle Puglie - Andria (Bt)

  • Caliandro Rocco - Villa Castelli (Br)

  • Cazzetta 1899 - Palmariggi (Le)

  • Di Molfetta Pantaleo & C. snc - Bisceglie (Bt)

  • Frantoio F.lli Galantino Snc - Bisceglie (Bt)

  • Frantoio Oleario Guglielmi Saverio snc, Olio Guglielmi - Andria (Bt)

  • Intini Srl, Antico Frantoio Oleario - Martina Franca (Ta)

  • Masseria Cusmai di Cusmai Nicola & C. sas - Andria (Bt)

  • Oleificio Coop. Della Riforma Fondiaria scarl Andria - Andria (Bt)

  • Oleificio Cooperativo Coltivatori Diretti Priduttori di Ostuni - Ostuni (Br)

  • Oleificio Cooperativo Goccia di Sole Molfetta - Molfetta (Ba)

  • Primoljo - Casarano (Le)

  • Sololio Soc. Coop. Agricola - Ostuni (Br)


Ortofrutta



  • Associazione Fave di Carpino - Carpino (Fg)

  • Associazione Produttori Pomodoro Regina di Torre Canne - Montalbano di Fasano (Br)

  • Azienda Agricola Campobasso Marco - Palagiano (Ta)

  • Azienda Agricola Iannone Anna - Acquaviva delle Fonti (Ba)

  • Azienda Agricola Lorusso Luigi - Altamura (Ba)

  • Emilia D'Urso, Presidio Mandorla di Toritto - Bari

  • Società Agricola Univerde srl, Azienda Agricola Calemone - Serranova di Carovigno (Br)


Pesce



  • Colimena Srl - Avetrana (Ta)


Sale



  • Tecnitron Srl - San Vito dei Normanni (Br)


Salumi



  • Associazione Produttori Presidio Capocollo di Martina Franca - Martina Franca (Ta)

  • Salumi Salcuno - Poggio Imperiale (Fg)

  • Salumificio Santoro - Cisternino (Br)


 

 
 
Fondazione Terra Madre C.F. 97670460019 • Note legali Powered by Blulab