Terra Madre Terra Madre - Choose your language Ministero delle politiche agricole forestali Regione Piemonte Comune di Torino Slow Food
Il Friuli si prepara a normare le semine Ogm

Parte oggi in Friuli Venezia Giulia l’iter per l’approvazione del Regolamento regionale sulla coesistenza tra Ogm e colture convenzionali e biologiche. La direzione centrale Attività produttive e Risorse agricole ha promosso una consultazione con tutti i portatori di interesse (associazioni degli agricoltori e dei consumatori, associazioni ambientaliste, esperti delle Università e degli Ordini dei dottori agronomi e dei dottori forestali, Arpa) per individuare le misure per evitare la presenza involontaria di Ogm nelle colture convenzionali e biologiche.

Il confronto andrà avanti fino al 10 gennaio e sarà propedeutico all’approvazione in via preliminare del nuovo Regolamento, da notificare alla Commissione europea prima della definitiva emanazione. Insomma la Giunta Regionale si accinge a normare e quindi legittimare le imminenti semine Ogm varando regole di coesistenza che a dire del Vicepresidente e Assessore alla Agricoltura Sergio Bolzonello saranno «stringenti» e soprattutto basate su «rigide invalicabili condizioni»: 
1. Chiunque vorrà seminare Ogm dovrà frequentare un corso di 8 ore
2. Si dovrà pagare una tariffa a copertura dei costi sul rispetto delle regole di 50 euro ettaro
3. Occorrerà osservare le limitazioni alle coltivazioni territoriali (natura 2000, parchi, ecc).

Noi (e tutta la Task Force Liberi da Ogm) abbiamo però un’altra idea di cosa significhi “stringente e rigido” rispetto a quella del Vicepresidente Bolzonello. In Friuli le norme di coesistenza sono impraticabili: pensate solo al forte vento di bora che distribuirebbe Ogm in tutta la Regione e gradatamente nel resto d’Italia. La sensazione è che queste norme così concepite non facciano che favorire la prima filiera Ogm Italiana nella prima regione No Ogm Free. Inoltre, rimane il fatto che la Regione Friuli risulta inadempiente nei confronti di un decreto interministeriale che vieta la coltivazione in Italia per 18 mesi…



Fonte: Federbio 

 
 
Notizie di Terra Madre
  Italia - 26/02/2013  
  Nuovi paradigmi contro il land grabbing  
  Gandhi ha affermato che su questa terra ci sono abbastanza risorse per tutti, ma esse non sono sufficienti a causa dell’avidità di pochi: l’avidità genera povertà. Dal 2009 in Africa...
 
     
 Archivio

Notizie Slow Food
  24/04/2014  
  Francia: approvati al senato 7 emendamenti che potrebbero rivoluzionare il mondo agricolo  
  Come dire… la Francia arriva sempre prima. È di questi giorni la notizia di 7 importanti novità introdotte dal senato francese per quanto riguarda la legge per il Futuro agricolo. I...
 
   
 Archivio
Fondazione Terra Madre C.F. 97670460019 • Note legali Powered by Blulab