Terra Madre Terra Madre - Choose your language Ministero delle politiche agricole forestali Regione Piemonte Comune di Torino Slow Food
 
 Consenso privacy
L'educazione a Terra Madre 2010
 

L'educazione alimentare e del gusto consente al commensale di apprezzare il cibo in tutti i suoi aspetti: per le sue caratteristiche organolettiche e per la sua capacità di veicolare i sapori e la cultura di un territorio. Con un ricco bagaglio di conoscenze e di esperienza, il consumatore può vivere ogni pasto, anche il più semplice, come un'avventura per il palato e per la mente. La pedagogia del gusto permette di acquisire gli strumenti necessari per compiere delle scelte alimentari consapevoli, per riconoscere la qualità dei cibi e prediligere alimenti buoni, puliti e giusti.

La rete di Terra Madre realizza nel mondo intero interventi educativi destinati a diverse fasce di età: le comunità del cibo, integrate dalla rete associativa di Slow Food, si impegnano costantemente per sviluppare progetti pedagogici nei propri paesi ed educare al piacere dei sapori locali, alla tutela delle tradizioni e dei paesaggi. In Senegal, per esempio, dove il livello di povertà è importante e la biodiversità agricola fortemente minacciata, la sede locale (convivium) Slow Food di Dakar ha avviato il progetto "Mangeons local" per promuovere con alcuni cuochi di Terra Madre il consumo dei cereali locali tra i bambini di 10-12 anni. A Cuba invece, per citare un altro continente, il progetto "Training Local Leaders" prevede la realizzazione di seminari di formazione per adulti per favorire la diffusione di orti biologici comunitari.

A Torino, il meeting mondiale delle comunità del cibo ha rappresentato uno straordinario momento di incontro per tutti i delegati coinvolti negli interventi educativi, che hanno potuto confrontarsi e sviluppare nuovi progetti per il futuro. Terra Madre 2010 ha ospitato un'area dedicata all'educazione e ai progetti pedagogici della rete. All'interno dell'Oval, una sala è stata appositamente allestita: due terminal informatici consentivano ai partecipanti di segnalare le proprie tradizioni culinarie e i progetti educativi in corso.

E' stato inoltre allestito il percorso sensoriale Alle Origini del Gusto. Questo percorso, disponibile nelle 8 lingue di Terra Madre, iniziava con un video che introduceva alla degustazione e ne presentava il vocabolario di base, con i termini per descrivere i prodotti alimentari. Si proseguiva con una serie di giochi sensoriali suddivisi in varie sezioni – gusto, olfatto, vista, tatto, multisensorialità – progettati per stimolare i sensi. Il percorso finiva con l'assaggio di cioccolato e mele accompagnato da un’audio-guida. Le lezioni apprese nelle prime due sezioni erano riassunte mettendo a confronto e valutando tre varietà di mele e cioccolato amaro, per definire quale campione fosse il più croccante, dolce, succoso, acido, amaro o con l’aroma più intenso.

Il programma di Terra Madre 2010 prevedeva inoltre diversi appuntamenti sull'educazione alimentare e del gusto.
Il Laboratorio della Terra “Slow Food nelle mense(domenica 24 ottobre – ore 10 - sala B) era dedicato alla ristorazione collettiva scolastica, un ambito in cui una nuova visione dell’alimentazione quotidiana può portare risultati rilevanti. Comprando, trasformando e servendo milioni di pasti al giorno, infatti, le mense hanno la possibilità di orientare il mercato verso comportamenti virtuosi e prodotti locali, di qualità, di stagione. L'incontro faceva parte del progetto “European Schools for Healthy Food” promosso da Slow Food e finanziato dalla Commissione Europea - Direzione Generale dell’Agricoltura e dello Sviluppo Rurale: il progetto vede impegnati 10 Paesi europei (Italia, Francia, Belgio, UK, Irlanda, Irlanda del Nord, Spagna, Polonia, Romania, Bulgaria e Lettonia) in una campagna che promuove, all’interno delle scuole, il consumo di cibo sano e fresco.
Era previsto anche un incontro tra i rappresentanti della rete europea “Slow Food in the Canteen”. Questa rete, coordinata da Slow Food nel quadro del medesimo progetto europeo, riuniva le mense scolastiche europee impegnate a migliorare la qualità del servizio e a sviluppare progetti educativi per i più giovani (http://dreamcanteen.ning.com).

Un altro Laboratorio, dal titolo "Principi pedagogici e pratiche di educazione alimentare di Slow Food", (domenica 24 Ottobre – ore 13 - sala H) è stato invece dedicato ad un confronto sul “Manifesto internazionale per l'educazione”, che chiarisce il quadro teorico in cui si collocano le azioni educative dell'associazione, e alla definizione collettiva di un vademecum sulle buone pratiche nelle attività educative svolte da Slow Food in tutto il mondo.
Era inoltre previsto un momento di confronto per i delegati attivi nei progetti d'educazione alimentare e del gusto, affinché contribuissero, con i loro suggerimenti, a impostare il seminario sul tema. 

Tra gli incontri organizzati sul tema dell'educazione citiamo ancora un Laboratorio dedicato alla rete degli orti (domenica 24 ottobre – ore 13 - sala D) e la presentazione di un kit di educazione sensoriale realizzato da Slow Food in collaborazione con l'Ong Mani Tese nel quadro del progetto “From food security to food sovereignty. Citizens and Local Authorities towards a new paradigm in Europe to reduce world hunger”. Il kit, dedicato all'educazione del gusto, alla didattica del concetto di sovranità alimentare e alle buone pratiche, è stato distribuito a tutti i delegati interessati.



Programma completo dei Laboratori della Terra 2010
 
 
 Consenso privacy
Fondazione Terra Madre C.F. 97670460019 • Note legali Powered by Blulab